Nicola Falconi sull’avvistamento dello squalo agli Alberoni

squalo agli Alberoni

“Pasturano” agli Alberoni e arriva lo squalo

Uno squalo azzurro avvistato e ripreso ieri al largo degli Alberoni al Lido, a circa otto miglia dalla costa. Ad incontrarlo sono stati due pescatori sportivi in barchino, mentre stavano “pasturando” con l’intento evidente di attrarre dei pesci. Mai però avrebbero immaginato di vedere quanto si sono trovati sotto gli occhi.

L’opinione dell’esperto nautico

Il capitano Nicola Falconi ritiene che possa trattarsi di una grossa verdesca, ovvero una specie di piccolo squalo azzurro, comune al largo della foce del fiume Po, che si nutre di piccoli pesci o molluschi.

Ne ho avvistata anch’io una la settimana scorsa. Con il caldo questi predatori, si fanno vivi e si avvicinano a qualche miglio dalla costa, attratti dai flussi degli scarichi a mare dei depuratori, dalla “pastura” gettatata a mare dagli appassionati di pesca e anche dalle vibrazioni delle catture dei tanti pescatori sportivi o dei subacquei. Le verdesche sono degli squali relativamente piccoli, da sempre presenti nel mare Adriatico e solitamente non pericolosi per l’uomo.

Cosa fare in caso di avvistamento

Il capitano Falconi suggerisce, in caso di avvistamento, di essere molto prudenti, fare foto o video, rilevare il punto nave con il GPS, ma soprattutto di segnalare con precisione il fatto e la posizione via radio VHF sul canale 16 o per telefono al nr. 1530 alla più vicina Capitaneria di Porto – Guardia Costiera.

Falconi consiglia di allontanarsi, di evitare conflitti o di cercare di strappare loro le eventuali prede… anche se sottratte dall’animale. Non vi sono invece problemi per i bagnati e i frequentatori delle spiagge.

Martedì 10 Maggio 2022 – Il Gazzettino di Venezia